Di

Un weekend davvero impegnativo per gli arcieri delle Fiamme Cremisi che hanno organizzato due gare di Hunter & Field del calendario nazionale nell’area di golena del Tagliamento. E’ dall’inizio dell’anno che i cremisini hanno bonificato e tenuto in ordine ( sfalcio erba tracciati e sentieri per un km nell’area prospiciente il Campus del Gallo Cedrone). Alla vigilia del Grand Prix Campagna gli iscritti alla gara del trofeo “Gallo Cedrone”, tra i quali una rappresentativa slovena qualificata con arcieri abituati al clima internazionale,  hanno portato a termine una gara sotto una pioggia costante che li ha irrorati per  l’intera giornata. Ma è domenica  10 aprile che il parterre  si è completato raggiungendo i  120 iscritti impegnati nel circuito nazionale del Grand Prix con la presenza di campioni a livello nazionale e internazionale che hanno dato lustro alla manifestazione. E la classifica al termine della gara  ha sancito la loro leadership. A premiarli il Sindaco di San Vito al Tagliamento On. Antonio Di Bisceglie.

PREMIAZIONE TOMASI
Dopo le parole di benvenuto del Sindaco e del Presidente delle Fiamme Cremisi che si è complimentato con lo staff cremisino per l’eccellente organizzazione della manifestazione sia sotto il profilo tecnico che logistico, che ha visto Bruno Vetere nelle vesti di project manager, si è passati alle premiazioni delle varie divisioni.

Una sfilata di campioni: Nell’arco olimpico Senior Femminile prima TOMASI Jessica dell’Aeronautica Militare con 344 punti, che si è imposta  sulla slovena CEKADA Dolores con 306. La Tomasi è detentrice di 3 ori mondiali, 4 europei, 37 titoli italiani e un argento e un bronzo ai WORD GAMES.  Nell’arco Compound – Junior Maschile a contendersi il podio i due atleti della Kosmos Roveredo che stanno inanellando risultati a livello mondiale battendo tutti i campi dall’Europa dell’Est, alla Cina agli U.S.A., il sestense Jesse Sut ( 379) che ha avuto la meglio sul sanvitese Viviano Mior (374).

Nell’arco Olimpico Master Maschile è  PAGANIN Andrea degli Arcieri Decumanus Maximus che con 330 punti si è imposto di misura su BERTOLINI Alvise degli  Arcieri Altopiano Pinè (327) detentore di 50 titoli italiani, 3 europei, un oro mondiale master, un argento Word Games. Nell’arco nudo Senior femminile  è  STROBBE Eleonora degli Arcieri Altopiano Pinè (nel nudo un oro ai mondiali, uno ai Word Games, 39 titoli europei) ad imporsi sulla slovena GUTMAN Tina. A tenere alta la bandiera cremisina nell’arco nudo master  è Salvadego Giuseppe, con un terzo posto dietro  PEVERELLI Renato degli Arcieri del Piave   e   SANNA Paolo della Compagnia Arcieri Celti. Nell’arco Compound Master femminile prima RIGO Luigina. Prossimo appuntamento domenica la prossima domenica con un gara 3D (bersagli tridimensionali che rappresentano animali). Per le Fiamme Cremisi, gli esami non finiscono  mai!

PREMIAZIONE SUT MIOR

Redazione
A proposito dell'Autore

 

Lascia un Commento