Di

Giacomo Salmaso  delle Fiamme Cremisi si è laureato Campione Italiano IUTA cat. MM45 della 6 ore in pista a Trieste. In sei ore ha percorso 54,9 Km. Un risultato che  corona  i  sacrifici e la serietà di anni di allenamento sulle lunghe distanze. Una esperienza datata quella dei cremisini che organizzarono nell’aprile 2006 il primo Campionato italiano 48 ore riconosciuto dalla FIDAL in un circuito  cittadino tra le tre torri di San Vito. La IUTA (Italian Ultramarathon and Trail Association) opera  secondo i dettami dell’ IAU (International Association of Ultrarunners) sotto l’egida IAAF, la Federazione mondiale dell’Atletica Leggera.

Nel sito www.atleticafiammecremisi.it , tra i più accorsati del triveneto, nel settore podistico nella voce atleti troviamo che Giacomo ad oggi ha percorso in soli sei mesi 360 km in gare competitive.  Salmaso si aggiunge all’eletta schiera di altri atleti delle Fiamme Cremisi che sono saliti sul gradino più alto del podio nazionale. Risultati che in alcune discipline tecniche per raggiungere vette europee richiedono decine di miglia  di euro di investimento sulle spalle dei soli soci, lamenta Pio Langella. Una “formula”  che in questa fase congiunturale di crisi economica ha consentito comunque i cremisini, in cerca di sponsor all’altezza della qualità del progetto,   di tenere “alta la guardia”.

Redazione
A proposito dell'Autore

 

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.