Di

Dominio dei Robin Hood cremisi al Campionato Regionale 3 D organizzato questa domenica dalle Fiamme Cremisi nell’area di golena del Tagliamento di otto ettari a contatto del Campus Gallo Cedrone di Rosa. Novanta arcieri, alcuni provenienti dalla vicina Slovenia, a partire dalle prime luci del mattino si sono inoltrati per gruppi nella macchia del magredo fino al greto del fiume per  battere una cinquantina di sagome 3D (tridimensionali) rappresentanti animali, alcuni perfettamente a “loro  agio” come fagiani, lepri, cinghiali, caprioli, capre, altri non proprio autoctoni come orsi, renne … e perfino un coccodrillo. Al termine della battuta di “caccia in bianco” terminata nel primo pomeriggio il responso si è colorato di Cremisi: al primo posto di società i bersaglieri delle Fiamme Cremisi davanti all’Archery Club Montebelluna.

Negli individuali ben sette volte sul podio su 11 categorie rappresentate sanciscono un predomino incontrastato nella Regione in una specialità altamente tecnica e dispendiosa sia sotto il profilo economico che delle energie messe in campo dai cremisini per rendere agibili circa un chilometro di sentieri, tratturi e carrarecce del fiume. I cremisini che sono saliti sul podio regionale: nell’Arco Istintivo – Over 21  primo  TAUFER Mario  terzo  SALVADEGO Giuseppe ,  Under 21 primo VENIER ROMANO Federico. Nell’Arco Compound Over 21 Femminile terza RIGO Luigina dietro la sovena TOFAJ Dragica  e la Baldo Elisa degl Arcieri Decumanus Maximus. Nell’Arco Nudo Over 21 Femminile prima la nostra dottoressa BORTOLUSSI Sandra. Nell’ Under 21 Maschile  secondo  PIZZUTTO Gabriele. Nel Long Bow  Over 21 Maschile secondo DE ROVERE Gian Franco.

Nella seconda parte della giornata gli scontri diretti, altamente spettacolari in quanto si sono svolti all’interno del campus, hanno visto primeggiare  Nell’Arco Istintivo Senior Maschile SALVADEGO Giuseppe , secondo TAUFER Mario. Nell’Arco Compound Senior prima RIGO Luigina, secondo nei maschi BERTI Stefano. Dominio assoluto nell’arco nudo senior, due primi posti VETERE Bruno, BORTOLUSSI Sandra seconda VETERE Giulia. Come pure nel Longbow Senior   DE ROVERE Gian Franco, nell’Arco Istintivo VENIER ROMANO Federico e Junior  PIZZUTTO Gabriele. Si conclude così la stagione dell’organizzazione delle gare di campagna assegnate alle Fiamme Cremisi del calendario della FITARCO che hanno visto nell’organizzazione del Grand Prix nazionale hunter & field di aprile con la partecipazione di atleti internazionali sloveni Bioziak Rok, komel Then e i nostri Lorenzo Artuso, Jesse Sut, Viviano Mior e Simone Baradel un monopolio regionale sul quale poter contare per nuovi traguardi.

La prossima sfida in programma è l’assegnazione della Coppa Italia delle Regioni 2018 a corollario di un trend in crescita di iscritti particolarmente orientati alle discipline di campagna. Un evento  che, ove assegnato, porterebbe in Regione almeno quattrocento arcieri da tute le Regioni con conseguente impegno logistico e indotto significativo per l’Hinterland sanvitese. Intanto il gruppo di eploratori del Tagliamento hanno in programma interventi di bonifica dei percorsi del progetto “Tagliamento Senza Barriere” nelle parti che sono state letteralmente devastati dai nubifragi dello scorso mese in vista  del nuovo passo che coinvolgerà in questo progetto i Non vedenti.

FOTO DI BRUNO VETERE E DI SANDRA BORTOLUSSI . DUE CAMPIONI REGIONALI ARCO NUDO

Redazione
A proposito dell'Autore

 

Lascia un Commento